user_icon Login  
  Computer
e tablet
  Periferiche e
componenti PC
  Reti e
server
  Consumabili
scuola ufficio
  Fotografia
Audio Video
  Auto
Moto
  Telefonia
e Gps
  Elettrodomestici   Elettrodomestici
in cucina
  Casa   Giardino   Materiale
elettrico
  Brico   Tempo libero
e giochi
  Outlet  
 

scegliere il proprio navigatore
 

Scopri tutte le caratteristiche che contano nella scelta del GPS ideale per l’auto.

Anche se ormai sono diventati accessori comuni e semplici da usare,
la tecnologia che sta alla base dei navigatori satellitari GPS è molto complessa
e sofisticata. Ecco quali sono le caratteristiche chiave che distinguono un navigatore economico da uno di fascia alta.

Cominciamo analizzando il Software e il Ricevitore.

 

Il Software


 

Ogni navigatore ha il suo software proprietario, con caratteristiche
particolari e uniche.

Da questo dipende la facilità d'uso, l'immediatezza delle funzioni
e le caratteristiche intrinseche.

La visualizzazione tridimensionale è una di queste caratteristiche fondamentali, visualizza panorami con rilievi, skyline delle città o monti e foreste.

L'assistente di svolta è quello che entra in funzione ne l caso di svincoli
complessi; immediatamente lo schermo ingrandisce lo svincolo
mostrandone un'immagine dettagliata con indicazioni animate che
ci invitano a indirizzarci verso la corretta uscita.

Le rotte intelligenti (o IQ Routes) sono invece i percorsi più rapidi che
vengono calcolati in base ai limiti di velocità stradale.
Inoltre raccolgono dati direttamente dagli utenti che possono segnalare strade ingorgate, rallentamenti o lavori.
E' una tecnologia molto evoluta e utile per districarsi nel traffico.

 

Il Ricevitore


 

La potenza e la portata del ricevitore è indispensabile per individuare
rapidamente la posizione del proprio mezzo, anche in presenza di ostacoli
quali grattacieli, palazzi o monumenti di grande portata oppure semplici alberi.
E' importante conoscere anche il grado di schermatura della propria vettura in modo da non incorrere in spiacevoli rallentamenti.

La Cartografia





A seconda delle proprie necessità è necessario valutare attentamente la cartografia presente nel modello scelto; può essere fornito di mappe
nazionali o internazionali, italiane, europee o USA. L'installazione delle
stesse può avvenire tramite memoria interna preinstallata oppure a
installazione esterna
(singolarmente o a gruppi) tramite schede di memoria. Dato il costante cambiamento delle strade è consigliabile aggiornare spesso le mappe
o di usare le funzioni di aggiornamento gratuito del dispositivo
(che accade nel caso dei modelli TomTom dotati di funzione
MapShare, o Navigon dotati di FreshMaps).

Lo schermo


 

Come per ogni altro schermo, i dati più importanti riguardano la diagonale,
la risoluzione e rapporto d'aspetto fra 16:9 e 4:3. Le dimensioni maggiori
non sempre premiano; bisogna sempre tenere in considerazione la
dimensione del parabrezza su cui andremo a installare l'apparecchio.
Su vetture con parabrezza ridotto uno schermo abbondante andrebbe a
ostruire una visuale, mentre su un auto con parabrezza spazioso e
distante dai sedili ogni centimetro in più è ben accetto.

La multimedialità del navigatore è un'opzione da valutare in caso si abbiano particolari esigenze quali la connessione con un dispositivo telefonico
cellulare o con gli altoparlanti della vettura senza bisogno di cavi:
per questo bisogna cercare un navigatore con predisposizione Bluetooth.

Per “GPS multimediale” si intende un navigatore in grado di riprodurre musica
e video digitali, magari anche sfruttando l’audio dell’autoradio.
Garmin ha in catalogo anche modelli dotati di ricevitore tv
(ma attenzione: è vietato usarli sui sedili anteriori durante il viaggio).